Home » prima pagina » Ritorno alle origini e alla natura

Ritorno alle origini e alla natura

Stampa l articolo
asinoRiprendere il passo della natura e con la natura, utilizzare con rispetto i suoi strumenti, i suoi mezzi, le risorse e le creature, come gli esseri animali, che essa offre e mette a disposizione da secoli, senza creare traumi ad alcuna cosa, per riprendersi una vita autentica, soprattutto laddove la natura offre e si manifesta nel pieno delle sue libertà e potenzialità. E farlo attraverso uno degli animali più semplici, da sempre accanto all’uomo nella storia come nei suoi lavori agricoli, l’asino.

Marco e Veronica, una giovane coppia arrivata dal Veneto, a Smerillo hanno trovato la loro nuova vita nel segno della autenticità e della natura. E da un anno, anche nel segno degli asini, nello specifico di due asinelle. Ed è infatti proprio a Smerillo che, grazie a loro, da circa un anno esiste la sede regionale dell’Associazione “Asini si nasce…e io lo nakkui”, ente che trova le sue radici ad Asti. Motivati e spinti dal desiderio di avere una vita semplice e sostenibile, Marco e Veronica si sono trasferiti a Smerillo poco meno di dieci anni fa, stabilendosi nella loro casetta di legno e dedicandosi a lavori quali l’agricoltura, la potatura e appassionandosi di erbe spontanee, creme e saponi naturali, ovviamente, fatti in casa. Oltre ad avere un bel po’ di animali “da orto”, da circa quattro anni hanno anche una coppia di asinelle e con loro, e con una buona dose di formazione, hanno ben pensato di iniziare un’attività che promuovesse lo stare all’aria aperta e scoprire le meraviglie della natura dei nostri luoghi.

Passeggiare in mezzo al bosco in compagnia di un asino, istaurare con esso un rapporto di fiducia, personale ed affettivo, può significare un’esperienza unica, ma soprattutto è un’esperienza vera ed autentica. Si prende il ritmo ed il passo dell’asino, si entra in simbiosi con la natura nel cammino. L’asino come compagno di viaggio ed aiuto anche come portatore di bisacce o magari di bambini affaticati. L’asino, infatti, è molto più adatto a stare con i bambini che non il cavallo: più lento, tranquillo, paziente, più piccolo, meno pauroso ed imprevedibile ed anche più intelligente e forte di carattere. Al di là delle passeggiate, che Marco e Veronica promuovono come attività nella natura a basso impatto ambientale anche attraverso il loro sito Internet www.forestcamp.it, l’asino può tornare utile nel lavoro dei campi, per raccogliere la legna, le castagne, come si faceva una volta, insomma, soltanto che ora lo si può scegliere, mentre fino a qualche anno fa rappresentava una necessità. E scegliere consapevolmente di vivere con la natura attraverso la natura è quello che hanno fatto Marco e Veronica, in un piccolo paese, Smerillo, che di natura ne ha tanta, facendone, perché no, anche un lavoro, permettendo anche ad altri di entrare in armonia, attraverso le loro due asinelle, con la natura, e ri-istaurare una vita a misura d’uomo. •

Ciniza Laurenzi

About Cinzia Laurenzi

Vedi anche

Ritorno alla madre

Smerillo: Marco e Chiara con i loro olii essenziali, tisane, erbe È piovuto molto la …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: