Home » arte&cultura » MONTE SAN MARTINO: Uno scrigno con le opere del Crivelli

MONTE SAN MARTINO: Uno scrigno con le opere del Crivelli

Stampa l articolo
Monte San Martino, poco più di 800 abitanti, passato dalla provincia di Macerata a quella di Fermo subito dopo la costituzione di quest’ultima, ha bellezze naturali e artistiche che non possono non stupire.
Il paese è senza dubbio affascinante, e non solo per le sue caratteristiche architettoniche e paesaggistiche, ma anche per i numerosi luoghi di interesse.
Nella Chiesa di San Martino sono conservati importanti polittici, di cui due attribuiti a Vittore Crivelli e uno a entrambi i Crivelli, nonché una pala di Girolamo di Giovanni da Camerino.
Nella chiesa di Sant’Agostino sono custoditi un crocifisso in legno di scuola tedesca, un affresco del Pagani e alcune tele di Ghezzi da Comunanza.
Importanti anche le chiese di Santa Maria delle Grazie e di Santa Maria del Pozzo, e la Pinacoteca, dove sono ospitati bassorilievi lignei, dipinti e in particolare la Crocifissione attribuita a Guido Reni, e un museo della tradizione contadina marchigiana.
L’opera che troviamo nella Chiesa di San Martino celebra la Madonna in trono mentre adora il figlio, adagiato sulle sue ginocchia. A destra della Vergine ci sono S. Michele Arcangelo e S. Nicola di Bari, seguono S. Giovanni Battista e San Biagio. L’iconografia centrale è sormontata dall’immagine di Cristo morto sorretto da due angeli. Alla sua sinistra hanno un posto d’onore San Martino titolare della chiesa e patrono della città, e San Giovanni Evangelista; alla destra accennano ad un dialogo San Giacomo Apostolo e Santa Caterina d’Alessandria.
Il polittico è oggetto di diverse attribuzioni: alcuni ritengono l’opera frutto della collaborazione tra i due fratelli, altri del solo Vittore, e altri ancora di un ignoto collaboratore. L’eleganza stilistica e formale dei santi del secondo ordine unitamente a S. Michele e S. Nicola dell’ordine centrale induce alcuni critici ad assegnare queste tavole alla mano di Carlo, ritenendo che gli altri pannelli siano opera di Vittore.
Altre opere dei fratelli Crivelli sono presenti nella nostra regione:
Ancona: Madonna con il bambino (Pinacoteca Civica)
Ascoli Piceno: Madonna di Poggio di Bretta (Museo Diocesano), Primo Trittico di Valle Castellana (Pinacoteca Civica), Secondo Trittico di Valle Castellana (Pinacoteca Civica), Polittico di Ascoli Piceno (Cattedrale Sant’Emidio).
Corridonia: Madonna che allatta il Bambino (Pinacoteca Parrocchiale)
Macerata: Madonna col Bambino (Musei Civici Palazzo Buonaccorsi)
Massa Fermana: Polittico di Massa Fermana (Chiesa di SS. Lorenzo, Silvestro e Ruffino)
Montefiore dell’Aso: Polittico Trittico (Polo Museale di San Francesco)
Urbino: Il Beato Giacomo della Marca (Galleria Nazionale) •

About la redazione

Vedi anche

Rischiano di scomparire

Dal 2003 ad oggi, “in Iraq il numero dei cristiani è diminuito da più di …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: