Home » prima pagina » Mobilitazione in rete: così i comuni di Morrovalle e Montecosaro operano in sinergia solidale

Mobilitazione in rete: così i comuni di Morrovalle e Montecosaro operano in sinergia solidale

Stampa l articolo
Il 26 agosto scorso le Amministrazioni Comunali di Morrovalle e di Montecosaro si sono riunite con le associazioni del territorio per organizzare e coordinare gli aiuti alle popolazioni colpite dal sisma. Al termine dell’incontro, i partecipanti hanno deciso unanimemente di aprire un conto corrente unico in cui confluire il frutto della partecipazione personale e collettiva dei cittadini.
locandina-progettoA tale fine è stato lanciato il progetto “Solidarietà al centro”, che nelle giornate di sabato 10 e domenica 11 settembre ha visto la popolazione unita nella raccolta di donazioni attraverso delle cassettine collocate all’interno degli esercizi commerciali dei due paesi.
Parallelamente le associazioni, i gruppi e i singoli potranno promuovere, fino al 30 novembre, iniziative con la stessa finalità il cui ricavato confluirà nel conto corrente preposto allo scopo.
Le associazioni morrovallesi, che si sono prodigate per la causa, sono state molte e con iniziative differenti. “Il Talento”, Associazione di Volontariato Onlus, ha organizzato domenica 11 settembre una raccolta fondi durante la giornata dedicata alla loro festa “Teatro di Paglia – IV edizione”.
L’Azione Cattolica e l’Oratorio di Morrovalle hanno proposto per la serata dell’11 settembre, in occasione dei festeggiamenti per la natività della Beata Vergine Maria, una cena con pasta all’amatriciana presso la piazza del comune devolvendo l’intero ricavato.
La Caritas di Morrovalle ha predisposto un torneo di Burraco il 18 settembre presso i locali del convento della Congregazione dei Passionisti e il ricavato delle iscrizioni è stato devoluto al medesimo progetto.
I sindaci di Morrovalle e di Montecosaro, al termine del periodo stabilito, recapiteranno personalmente nelle mani del primo cittadino di uno dei paesi terremotati il denaro da utilizzare secondo le urgenze che gli stessi riterranno più congrue. •

About Francesca Gabellieri

Vedi anche

Senza scuola non si cresce

Visso: il terremoto cancella anche i segni di una scuola fortemente voluta dalla popolazione “Il …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: