Home » prima pagina » Cogliere le opportunità che i nuovi media offrono
Il numero del 2008 dedicato alla nuova provincia di Fermo

Cogliere le opportunità che i nuovi media offrono

Stampa l articolo
La Voce delle Marche ha coinvolto un gruppo di persone che ha in comune il progetto di aiutare la diocesi fermana a pensare. La sfida, quasi prometeica, è quella di costruire una umanità, una società, una Chiesa capaci di riflettere e di elaborare un mondo a misura di persona trovando un giusto equilibrio tra contenuti di qualità e interesse del pubblico.
E perché no, conseguire anche un profitto. Infatti un giornale che non fa profitti mette a rischio la propria libertà. Il futuro dei giornali, e quindi anche de La Voce delle Marche, è luminoso perché ora, grazie al digitale, si ha accesso a modi di raccontare le storie che prima non immaginavamo neppure. La questione fondamentale è essere abbastanza veloci e bravi da gestire bene queste opportunità. Tuttavia il futuro non dipende solo dal cambiamento tecnologico. Ma dal comunicare bene chi siamo e che tipo di giornalismo facciamo.
Le nuove tecnologie presentano nuove sfide ma anche molte opportunità. Capire le opportunità che ci si aprono davanti è uno degli ingredienti fondamentali del nostro futuro. In linea di principio c’è un futuro luminoso per il nostro giornale. La “buona notizia” c’è già. Occorre solo ritrovarla, riproporla, confezionarla, “cucinarla” bene, come si dice in gergo giornalistico. L’essenziale è puntare sulla qualità, abituarsi all’idea che la carta potrebbe scomparire. E smettere di lamentarsi. L’essenziale è affrontare il futuro con coraggio. Facciamo emergere i pregi del nostro lavoro e correggiamo i difetti. Cominciamo sul serio a pensare ai prossimi 10 anni. E lavoriamo per non suicidarci. Qualche volta c’è la sensazione di distruggere la nostra realtà, la nostra professione, che è quella di raccontare storie, storie vere, storie locali, storie paraboliche o allegoriche. E allora buona fortuna. •

About la redazione

Vedi anche

L’umanità al centro delle storie raccontate

Tante storie di sofferenza devono avere diritto di cittadinanza nei media prima che esplodano. Così …

Rispondi