Home » prima pagina » Più responsabilità

Più responsabilità

Stampa l articolo
Ed è ancora una volta Natale; Natale non passa mai inosservato. Noi cristiani amiamo prepararlo, si spera, coltivando e rinnovando, ogni anno, il nostro desiderio di attesa dell’Assoluto capace di riempire e corroborare la nostra finitezza. Tutto il “mondo” che ci circonda, compreso quello così spregevolmente etichettato da Giovanni l’evangelista, vive a suo modo il Natale, strumentalizzandolo e stravolgendolo, trasformandolo in un business sempre più arido ed alienante.
Siamo certi di non poter vivere completamente in un contesto pulito, libero ed armonioso; tutto ciò, anche se riguarda la festa più amata e sentita, provoca un certo stato di tensione. Le luci sfavillanti delle città e dei centri commerciali, ben lontane e troppo diverse dalla stella di Betlemme, disorientano e creano ulteriore confusione; no, non è e non può essere questa la festa!
Vivere un buon Natale, per noi che dovremmo averlo preparato bene, significa essere capaci di far festa andando oltre lo stordimento e la droga di massa; significa saper trovare noi la felicità senza aspettarsi dagli altri cambiamenti epocali. Lo sappiamo benissimo, guardando le cose con sano realismo, che questo “mondo” difficilmente potrà cambiare, che la vita potrebbe ancora continuare a proporci, o forse anche imporci, sempre le stesse cose o tribolazioni. Ci piacerebbe augurarci che la politica riuscisse a diventare corretta e capace di interpretare e tradurre in leggi giuste i bisogni della gente, come anche sognare una Chiesa sempre più libera e “prossima” alle situazioni umanamente più difficili.
Quest’anno vorrei fare memoria dell’Incarnazione senza aspettare passivamente che la vita cambi come per magia; se Dio non ha disdegnato il farsi uomo posso senza paura farmi l’augurio che io possa cambiare, per diventare a mia volta capace di cambiare la vita, le relazioni, fino ad arrivare alla politica e alla Chiesa. Mi piace questo augurio; quasi quasi provo ad estenderlo a quanti quest’anno proveranno a non accontentarsi tentando forme di impegno sempre più responsabile. Buon Natale! •

About Paolo Iommi

Vedi anche

Le nostre figlie schiave del sesso?

“Ragazzine di 10-11 anni immortalate in pose degne di escort navigate. Fotografie erotiche rimbalzate in …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: