Home » prima pagina » La Crisalide presenta: La febbre del sabato sera

La Crisalide presenta: La febbre del sabato sera

Stampa l articolo
Tempo dilatato quello degli Artisti Straordinari che stanno portando in scena in questi giorni nel nostro territorio il nuovo spettacolo La febbre del sabato sera con grandissimo apprezzamento del pubblico sempre numeroso e affezionato. La Crisalide è l’associazione promotrice di questa iniziativa come di molte altre che nel nostro territorio coinvolgono i ragazzi diversamente abili e le loro famiglie.
Morena Pierangeli presidente de La Crisalide ha dichiarato poco prima del debutto. “È la prima dello spettacolo realizzato dai nostri ragazzi, straordinari per le capacità che superano la disabilità. Potremmo usare diversamente abili, ma la straordinarietà si riferisce a tante cose. Alla bravura, alla capacità di coinvolgere gli spettatori che premiano poi tutti con gli applausi”.
Primi supporter di questi artisti sono i loro familiari, alcuni recitano sul palco, altri, moltissimi, si adoperano dietro le quinte e aiutano durante le prove. Tantissimi anche i volontari che collaborano per la riuscita di uno spettacolo sempre attesissimo, che non delude mai.
Il filo conduttore di questo gruppo è il sorriso sempre presente anche durante le prove, nonostante le difficoltà. È qui che il tempo si dilata, nelle prove, nella convinzione che si può arrivare solo insieme alla meta, nessuno può essere lasciato indietro, nessuno può rimanere senza sorriso. È qui che sta anche l’abilità della regista Fabiola Cannella che è l’anima di questo gruppo. Per ben due ore gli artisti sul palco si divertono, ballano, cantano, impeccabili nelle loro incertezze e fragilità, si prendono il loro tempo e il loro spazio, si abbracciano in un luogo fatto di voci forti, di bisbigli, di parole suggerite, di mani che incoraggiano. Coinvolgere le famiglie è una scommessa che ripaga da sempre gli organizzatori e i promotori di questa iniziativa. Sempre la presidente: “Dopo anni di battaglia per i diritti delle persone disabili, i nostri ragazzi salgono su palchi illuminati.
Quando è nata mia figlia 30 anni fa le persone disabili venivano tenute in casa. Oggi invece sono protagonisti”. Il progetto “Artisti Straordinari” coinvolge attori da 7 a 83 anni. “Sono una cinquantina gli attori sul palco”.
“Il teatro è più che una terapia” ci dicono i genitori. Sono 170 le famiglie seguite all’interno dell’Ambito XX dal 2002, anno di nascita della Crisalide. “La richiesta è molto maggiore, soprattutto dai paesi interni del Fermano. Ma oltre questi numeri rischieremmo di snaturarci. Così riusciamo a seguire i ragazzi a 360 gradi”.
Tante le attività di questa piccola associazione che fanno volare i ragazzi come farfalle fuori dagli schemi che li vorrebbe isolati e li libera dall’indifferenza e dalla solitudine in cui sarebbero condannati da una società contemporanea sempre troppo frenetica.
Il volontariato è tempo speso bene, ci abbellisce, ci ringiovanisce, ci arricchisce e ci fa sentire utili moltiplicando i nostri talenti. •
Jessica Dichiara

About la redazione

Vedi anche

Immagini, personaggi, storie

Terra di Marca al BIT di Milano racconta un territorio Lunedì scorso, alla BIT di …

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: