Home » prima pagina » Risultato elettorale: sintomo di una povertà che affligge molti cittadini

Risultato elettorale: sintomo di una povertà che affligge molti cittadini

Stampa l articolo

Il voto evidenzia la spaccatura tra nord e sud

Le recenti elezioni politiche hanno espresso desideri e manifestano le divisioni dell’Italia. Il Nord vuole la capitale della ricchezza a Milano, il Sud attende di fruire del reddito di cittadinanza. Il Centro spera di ridurre la burocrazia e si butta verso una parte e verso l’altra.
I cittadini si accorgono che nell’attuale situazione italiana si propongono soluzioni facili a parole. Il dilagare dei populismi è la conseguenza immediata del fatto che il benessere non si diffonde nelle fasce medio basse della popolazione colpita da tasse locali, mentre è difficile realizzare la tassa sulle transazioni finanziarie dei ricchi.
I cittadini vedono che l’incremento della ricchezza netta finisce nelle tasche di una piccola schiera di ricchi mentre metà della nostra popolazione non ne riceve benefici significativi. Le potenzialità di creare ricchezza diffusa nella società non risultano praticate.
I cittadini vedono che i lavoratori a media e bassa qualifica hanno perso potere contrattuale. Nella fase di globalizzazione economica essi vengono risucchiati verso il basso. Occorrerebbe invogliare i giovani a qualificare le loro competenze con adeguata formazione.
I cittadini si accorgono del ribasso del costo del lavoro. Desiderano le necessarie iniziative a favore degli ultimi: iniziative che hanno l’effetto di migliorare tutti. Non possono restare indifferenti di fronte al diffondersi della precarietà e dello sfruttamento lavorativo.
Il dilagare dei populismi è sempre più facile nelle aree geografiche più “diseguali” mentre i costi del lavoro sono tenuti bassi per la concorrenza. Gli Stati dove c’è maggiore “uguaglianza”, come i Paesi Scandinavi praticano la progressività fiscale. Servono reti di protezione per le fasce più basse della popolazione.
Negli iter burocratici italiani che sono complessi e multipli, è facile che sia favorita la corruzione tanto che viene ridotto a metà l’importo delle somme reali nell’eseguire i progetti.
I politici possono accorgersi che il sistema economico in Italia sta creando gravi disuguaglianze e queste non producono alcuna pace sociale; e tanto meno serve il dare colpa agli immigrati. •

About Carlo Tomassini

Vedi anche

Conciliare tutela e ricordi

Scuola: è giusto vietare le foto in classe in nome della privacy? La morte del …

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: