Home » attualità » Il dolore di tutta Servigliano

Il dolore di tutta Servigliano

Stampa l articolo

Addio a Luciano Fagiani, stroncato da una malattia fulminante

«Beati quelli che sono nel pianto, perché saranno consolati» (Mt 5,4)

Te ne sei partito senza neanche avvertirci. Luciano caro, la morte non fa sconti a nessuno; e la tua morte come quella di tutti noi mortali, passate le solite stucchevoli frasi di circostanza e i gesti rituali, passerà a sua volta silenziosa, volerà  via come foglia d’ottobre… Un ragazzo dal sorriso aperto, cordiale, non lesinavi mai un saluto – così ti ricordo -; ogni volta che venivo da te eri sempre gentile, mi davi consigli su una “materia” di cui sono digiuno, di cui mi sfuggivano convergenza ed equilibratura: “le gomme vanno bene? che dici, il lavaggio è  meglio” e l’occhiolino d’Intesa a risolvere lo “spinoso” problema. Sei stato sfortunato, non so quali siano stati i tuoi percorsi di vita, forse la tua tristezza era talmente smisurata che tu la annegavi in quei sorrisi scanzonati, quasi a voler sfidare Chi, implacabile, ti stava aspettando dietro  l’angolo  per la partita a scacchi decisiva. E te ne sei fatto beffe. Ebbene sì, la vita non fa sconti a nessuno, specie ai più buoni, fino al Traguardo che tutti dovremo attraversare: un guado vischioso, che fa paura, ma che in fondo ha una luce. Una Luce, che se in terra non sempre è dato cogliere, si dischiuderà però nell’attimo fatale. L’Amore sceglie sempre le lacrime giuste per consolare, cioè per stare-con chi è solo. Le lacrime possono essere giuste: perché lavano e inducono a pietà Chi, tramite i genitori, ci partorí a questo mondo. Una scommessa vincente quella sulla vita, sempre e comunque. Nonostante tutto. Tanti sorrisi, progetti, troppe illusioni: poi il disinganno, la crudele disfatta. Si getta la spugna, non ce la fai più, nessuno – chi ti è vicino – ce la fa più… lo strazio il dolore la Dipartita e le lacrime. Ma le lacrime rischiarano un sorriso, saranno terse da Chi ci è stato sempre vicino, e del Quale forse non ci siamo mai accorti … quell’Amore e quella Carità che è Misericordia, e si china su di noi a com-patirci, a soffrire con noi per Poi spalancarci Cieli Eterni. Iddio ti culli  tra le Sue braccia. •
Ps. Luciano Fagiani era il titolare/ gommista del car wash di Servigliano

About Giuseppe Fedeli

Vedi anche

Cerreto di Montegiorgio

Più ci vado e più mi stupisco! Forse perché cambiano gli occhi con cui guardare …

Un commento

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: