Home » arte&cultura » L’angolo della parola

L’angolo della parola

Formato il governo

Dopo 88 giorni di trattative spesso convulse arriva la soluzione della crisi di governo. Giuseppe Conte ha ricevuto l’incarico di formare il nuovo esecutivo dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Conte, che ha subito chiarito “Lavoreremo per migliorare la vita degli italiani”, ha accettato l’incarico e ha presentato al capo dello Stato la lista dei ministri. Luigi Di Maio e …

Continua a leggere »

Chi può dire: malato?

“…c’è un tempo per vivere e un tempo per morire” Ecclesiaste Dalla concezione paternalistica, tradizionalmente fondante il rapporto tra medico e paziente, si va verso esigenze di conoscenza dal volto ormai chiaro. A cosa si (ac)consente, se non all’intervento di chi ha giurato di prendersi cura della salute dell’altro? Tuttavia, nelle disposizioni sul c.d. fine vita (e sul “biotestamento”) si …

Continua a leggere »

Elogio del latino

La lingua di Cicerone educa al rispetto delle sequenze temporali Sono stato sempre innamorato della lingua latina, consapevole per averla scavata in profondità della sua importanza, in particolare  dal punto di visto logico-educativo. Matrice dell’idioma che oggi parliamo, in realtà bistrattato a causa dell’emergere del fenomeno inarrestabile di contrazione di fonemi che – in ossequio al diktat informatico – è …

Continua a leggere »

Pochi progetti utili

2 aprile, giornata mondiale dell’autismo: un’amara riflessione Niente di nuovo sotto il sole, ammonisce l’Ecclesiaste. È forse la coda più disonorevole della giornata sull’autismo, il culmine dell’ipocrisia: si legifera  senza copertura finanziaria, si inneggia a una coscientizzazione che non c’è tanto per lavare i panni sporchi in casa altrui e mondarsi la coscienza. Il giorno dopo i lumini sono già …

Continua a leggere »

Bianco e nero

Riflessioni sull’omicidio di Pamela e la sparatoria di Macerata Aveva in casa gli abiti di Pamela Mastropietro, sporchi di sangue, e c’erano altre tracce ematiche che rimandano sicuramente alla vittima. Si chiama Innocent Oseghale l’uomo di origini nigeriane dichiarato in stato di fermo per omicidio per la morte di Pamela Mastropietro, la 18enne romana il cui cadavere fatto a pezzi …

Continua a leggere »

Chi vincerà?

Il teatrino pre-elettorale con le sue tante e vane promesse Vigilia delle elezioni. È ricominciato il valzer delle candidature, il maquillage televisivo, il porta a porta, le promesse da marinaio “suffragate” dai provvedimenti legislativi “contentino”. Il solito balletto: ma in ballo siamo noi, non tanto loro che le prebende se le sono ben assicurate. Al pari del didietro attaccato allo …

Continua a leggere »

Legge ingiusta

Il decreto salva Peppina non salva altri terremotati Subito dopo le scosse di fine ottobre 2016, insieme a diversi Sindaci chiedemmo ad Errani una ordinanza per permettere ai terremotati la possibilità di costruire o installare a proprie spese e nei propri terreni alloggi di emergenza, come piccole casette in legno, roulotte, case mobili, container e/o moduli abitativi. Strutture temporanee che …

Continua a leggere »

I partiti del nulla

La sovranità appartiene al popolo… “E ancora un’altra estate passerà/ e compreremo un altro esame all’università…” La password di questa temperie d’inizio millennio è nichilismo. Una dittatura strisciante governa ogni nostra azione, controlla il pensiero, orienta le scelte. Gruppi di potere legati al mondialismo decidono a tavolino, al di là di ogni regola scritta e protocollo, satrapi di un potere …

Continua a leggere »