Home » arte&cultura » L’angolo della parola

L’angolo della parola

Pochi progetti utili

2 aprile, giornata mondiale dell’autismo: un’amara riflessione Niente di nuovo sotto il sole, ammonisce l’Ecclesiaste. È forse la coda più disonorevole della giornata sull’autismo, il culmine dell’ipocrisia: si legifera  senza copertura finanziaria, si inneggia a una coscientizzazione che non c’è tanto per lavare i panni sporchi in casa altrui e mondarsi la coscienza. Il giorno dopo i lumini sono già …

Continua a leggere »

Bianco e nero

Riflessioni sull’omicidio di Pamela e la sparatoria di Macerata Aveva in casa gli abiti di Pamela Mastropietro, sporchi di sangue, e c’erano altre tracce ematiche che rimandano sicuramente alla vittima. Si chiama Innocent Oseghale l’uomo di origini nigeriane dichiarato in stato di fermo per omicidio per la morte di Pamela Mastropietro, la 18enne romana il cui cadavere fatto a pezzi …

Continua a leggere »

Chi vincerà?

Il teatrino pre-elettorale con le sue tante e vane promesse Vigilia delle elezioni. È ricominciato il valzer delle candidature, il maquillage televisivo, il porta a porta, le promesse da marinaio “suffragate” dai provvedimenti legislativi “contentino”. Il solito balletto: ma in ballo siamo noi, non tanto loro che le prebende se le sono ben assicurate. Al pari del didietro attaccato allo …

Continua a leggere »

Legge ingiusta

Il decreto salva Peppina non salva altri terremotati Subito dopo le scosse di fine ottobre 2016, insieme a diversi Sindaci chiedemmo ad Errani una ordinanza per permettere ai terremotati la possibilità di costruire o installare a proprie spese e nei propri terreni alloggi di emergenza, come piccole casette in legno, roulotte, case mobili, container e/o moduli abitativi. Strutture temporanee che …

Continua a leggere »

I partiti del nulla

La sovranità appartiene al popolo… “E ancora un’altra estate passerà/ e compreremo un altro esame all’università…” La password di questa temperie d’inizio millennio è nichilismo. Una dittatura strisciante governa ogni nostra azione, controlla il pensiero, orienta le scelte. Gruppi di potere legati al mondialismo decidono a tavolino, al di là di ogni regola scritta e protocollo, satrapi di un potere …

Continua a leggere »

Arti e artisti

L’Altissimo ex-presso attraverso l’opera d’arte Lo specchio dell’artista è Dio, anzi è Dio che si specchia nell’artista. Il marchio che imprime l’Altissimo viene ex-presso attraverso l’opera d’arte; sì che l’anello di congiunzione tra la terra e il Cielo ha come punto si sutura l’assimilazione da parte del creator (con la c minuscola) dell’Opera prima del Creatore (con la C maiuscola), al …

Continua a leggere »

Resilienza

“…senza protezione religiosa, gli uomini devono vedersela da soli con l’abisso della propria follia, che il sacro sapeva rappresentare e la ritualità religiosa placare” (U.Galimberti) Molto interessante e partecipato il dibattito che ha avuto come teatro la piazza di Servigliano e che ha visto l’intervento del prof. Galimberti, filosofo  e studioso della civiltà dell’uomo anche sotto il profilo delle psicopatologie …

Continua a leggere »

De l’infinito, universo e mondi

“Et inhorresco et inardesco: inhorresco, in quantum dissimilis Ei sum, inardesco, in quantum similis Ei sum” Agostino di Tagaste Il sacro è una categoria che da sempre ha affascinato e suscitato metus reverentialis nell’uomo. Sacro, etimologicamente, significa separato: il sacro è una sorta di recinto in cui sin dall’antichità veniva “relegata” la Divinità, che era Altro dall’essere umano. Tra i …

Continua a leggere »

The digital death

“Siamo condannati a essere solo vitali”, leggiamo nella raccolta di brevi testi intitolata “Sulla medicina”del filosofo Georges Canguilhem. È sotto gli occhi di tutti il dato di come la cultura digitale stia trasformando il concetto sociale, culturale e giuridico di id-entità psicofisica. Da una parte, vengono descritte le conseguenze della morte degli utenti di Facebook (Digital Death), oggi il più …

Continua a leggere »