Home » Carlo Tomassini (pagina 2)

Carlo Tomassini

Primo: accoglienza

Spirito ecumenico quello di mons. Luigi Conti, non soltanto verso i non cattolici o i non credenti, ma ancor più verso gli impegni di spiritualità. Nel suo parlare invita i cristiani a crescere ulteriormente nella comunione e nella fraternità radicata nel battesimo. Diceva S. Ambrogio: “Con voi sono cristiano, per voi sono ministro”. La pazienza con cui l’arcivescovo Fermano cerca …

Continua a leggere »

Grazie eccellenza

Sarebbe un’imperdonabile colpa di omissione non ricordare in queste pagine il fatto che l’Arcivescovo Mons. Luigi Conti abbia voluto, sostenuto e pagato di persona il periodico diocesano La Voce delle Marche. Ha dovuto chiudere con tante polemiche la vecchia redazione che aveva alle spalle una Società per Azioni e tanti debiti. Ha scelto di voler credere nella libertà dello Spirito …

Continua a leggere »

Una storia che cambia

La Voce delle Marche di Fermo, è nata per animare la società con il Vangelo. Leone XIII diceva per la salvezza delle anime: “Conta molto che si vada largamente diffondendo la buona stampa”. I vescovi delle Marche, riuniti a Fermo dal 16 al 21 novembre 1891 con l’arcivescovo Amilcare Malagola, avevano proclamato la necessità dei cattolici di unire spiritualmente le …

Continua a leggere »

La carità va veloce

Mentre la ricostruzione va a passo di lumaca Qualche famiglia, a seguito del rilevamento dei danni nell’emergenza sismica, da parte degli incaricati, ha avuto nella scheda un verdetto di agibilità, senza interventi segnati, per cui utilizza l’abitazione, pur con i crepacci tra un piano e un altro e con spacchi nei divisori interni. Per superare i problemi, il proprietario ha …

Continua a leggere »

Parole franche

Mi pare che sia spontaneo per chi parla il voler convincere gli altri del proprio pensiero. Non sempre al parlato fa riscontro l’evidenza dei fatti e contro l’evidenza non giova discutere. Quando uno si sente messo in discussione, teme le conseguenze di disistima con la brutta figura. Nella franchezza, peraltro, tutto viene detto, lasciando libera la reazione di chi ascolta; …

Continua a leggere »

Vescovo, architetto, ingegnere, mecenate

Fermo: la poliedrica azione di Urbano Paracciani (1764-1777) Il fervore neoclassico, creato tre secoli fa nel Fermano, ha lasciato testimonianze straordinarie d’arte nella monumentalità di palazzi, templi, impianti di urbanistica ad opera di papi, clero e confratelli di varie consociazioni. Una tra le meraviglie c’è il nuovo Servigliano, allora Castel Clementino (da Clemente XIV). Un innovatore di valido calibro è …

Continua a leggere »

Belmonte: La Festa dell’Uguaglianza nella condivisione della polenta in piazza

Nel tablet e nel telefonino si possono vedere le scene vissute dai nonni nel loro carnevale, segno di allegra e amichevole solidarietà. Con un banchetto grasso si diceva addio alla carne perché la parola dice carne- vale (addio) e fa pensare all’astinenza nella quaresima cristiana. Il carnevale era giocoso e curioso nel mascheramento. Già il giovedì grasso offriva la bella …

Continua a leggere »

Nella semplicità dona coraggio

Guardiamo le feste natalizie piene di luminarie e doni di Babbo Natale alle vetrine addobbate, con l’ansia dei regali, panettoni, con striscioni di auguri, con la frenesia dello shopping per la visibilità del festeggiare. Gli anziani ricordano il cenone di magro alla vigilia, il ceppo al focolare in campagna, un presepe con le luci, la Messa di mezzanotte con “Tu …

Continua a leggere »

Tra le pecore sbandate

Tante prese di posizione non sminuiscono, ma rafforzano la roccia di pietro  Papa Francesco parla di perdono autentico, quello che viene dal cuore e non dalla mente. Invita a non serbare rancore e a pregare affinché torni la pace nel cuore di tutti, compresi gli avversari. Da Francesco comprendiamo la Chiesa accogliente, attenta ai poveri, missionaria, che mette al primo …

Continua a leggere »