Home » voce ecclesiale » Seminario » Gli angeli caduti dal cielo

Gli angeli caduti dal cielo

Stampa l articolo
Vivere nella Casa del Clero del Seminario Arcivescovile di Fermo è una grazia molto grande. Qui i Discepoli di Gesù hanno il tempo ben organizzato. Condividono insieme l’Eucaristia, la preghiera, i pasti, la ricreazione, le uscite, i pellegrinaggi. Sono accuditi nel miglior modo possibile. Ognuno segue una terapia personalizzata che ha come scopo migliorare la qualità di vita, essere sereni, senza alcuna preoccupazione.
C’è una buona equipe di operatori che vogliono bene a tutti gli ospiti. Si respira un clima familiare. È come se i nipoti accudissero i nonni. A volte gli anziani raccontano la loro vita e i giovani mettono al servizio le loro energie. Così vediamo realizzato un pensiero di Papa Francesco:
“La vecchiaia è la sede della sapienza della vita. I vecchi hanno la sapienza di aver camminato nella vita. Doniamo questa sapienza ai giovani”
Noi, “Ancelle di Cristo Sacerdote” siamo arrivate in questo Seminario 10 anni fa. Ringraziamo Cristo Sacerdote e Maria Santissima, prima Ancella di Cristo Sacerdote, che ci hanno dato questa bella missione. Abbiamo ricevuto tante grazie e benedizioni. Abbiamo sperimentato la misericordia e la fedeltà di Dio nei suoi consacrati, che noi accompagniamo fino all’ultimo respiro in questo luogo privilegiato che è la Casa del Clero del Seminario di Fermo.
Ringraziamo con la Nostra preghiera Don Vinicio Albanesi che è stato il ponte per arrivare a questa missione; l’arcivescovo Mons. Luigi Conti che ci ha invitato; tutte le persone che ci hanno accolto e voluto bene: sacerdoti, assistenti, medici (specialmente il Dott. Giovanni Zamponi), tutti gli operatori della Casa e anche la comunità parrocchiale di S. Alessandro.
Quest’anno la nostra Congregazione “Ancelle di Cristo Sacerdote” compie 100 anni di fondazione e siamo tanto lieti che di cento anni, dieci sono dedicati alla Arcidiocesi di Fermo svolgendo la nostra missione nella Casa del Clero. È un bell’omaggio alla nostra Fondatrice serva di Dio MARGARITA FONSECA SILVESTRE che aveva uno spirito sacerdotale profondo. In uno dei suoi primi scritti, infatti, si legge:
“… Lui (Gesù Cristo) ha istituito: una piscina per l’anima malata, un tribunale che assolve i delitti, per questo nella Chiesa al sacerdote ha dato quel potere divino…” (01-01-1919)
Sr Maria Tolosa e Sr Maria Nelly•

copertina libretto

About la redazione

Vedi anche

Numero 18 / 2018 da sfogliare o da salvare

La fedeltà non è solo una virtù canina. Sfoglia il numero 18 del 2018, per …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: