Home » prima pagina » P. S. Elpidio non dimentica i piccoli

P. S. Elpidio non dimentica i piccoli

Stampa l articolo
Dopo il sisma dello scorso 24 agosto, sono stati tanti coloro che si sono attivati in gesti di profonda solidarietà nei confronti delle vittime terremotate di Marche, Umbria e Molise. La città di Porto Sant’Elpidio parla attraverso la voce di Andrea Balestrieri: un cittadino conosciuto nel territorio che ha preso a cuore la raccolta beni e si è subito mobilitato, insieme ad altri amici e concittadini, per raggiungere l’orecchio di tutti e renderla possibile. Insieme hanno dato vita a un gruppo (lontano da ogni schieramento politico) di supporto alle altre attività volte al volontariato. In soli due giorni sono stati riempiti due furgoni di cibo e di ogni necessità per neonati, bambini, donne, uomini e anziani.
Andrea mi racconta di come le persone siano state generose e tempestive nel portare ciò che serviva, appena dopo mezz’ora averlo chiesto, e di come chiunque abbia contribuito alla raccolta. Non solo la gente del luogo, ma anche i turisti che alloggiavano nelle strutture ricettive si sono fatti avanti con borse della spesa. All’appello non sono mancati i titolari dei bar e i bambini con l’occorrente per la scuola, con zaini in cui hanno riposto una Bibbia, con i loro giochi migliori a cui allegavano pensierini di conforto, in modo da poter abbracciare anche da lontano quei bambini meno fortunati di loro. Andrea e il suo gruppo si sono recati personalmente nelle zone di Acquasanta e Arquata del Tronto per far recapitare tutti gli scatoloni, ricevendo i “grazie” più sentiti che si possano immaginare, ma anche un appello: “non abbandonateci”. Il clima sta diventando sempre più rigido e la realtà delle tendopoli sta diventando insufficiente per tenere tutti al sicuro, sta volta dal freddo.
Serviranno altre attenzioni in futuro, altri aiuti, altri gesti di conforto, come quello che la città di Porto Sant’Elpidio è riuscita a dare. •

About Elisa Ciccalè

Vedi anche

Dalle polverose macerie alla luce

Oltre 900 beni artistici ecclesiastici recuperati dopo il sisma Carabinieri, vigili del fuoco, unità di …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: