Home » economia » Fermano: 4443 imprese rosa

Fermano: 4443 imprese rosa

Stampa l articolo
Attualmente le imprese femminili nelle Marche sono 39.769, pari al 23,4% di tutte le imprese attive a livello regionale.
Di queste, 4.443 sono del Fermano [Fonte: elab. centro studi CNA Marche su dati Infocamere], per un’incidenza del 23,6% sul totale, facendo registrare un segno meno se si considera che nel 2016 erano 4.551 e nel 2012 4.945. Dal 2009 al 2017 le imprese a conduzione femminile nel Fermano diminuiscono del 6,7%, cioè di 320 aziende in meno.
Ma le donne imprenditrici sono anche giovani: 15 imprese su 100 sono infatti guidate da under 35, e sono quelle più dinamiche e innovative.
“Il ruolo delle donne nell’imprenditoria di micro e piccola dimensione – commenta Sabrina Del Medico, Presidente di CNA Impresa Donna di Fermo – è un ruolo rilevante, ma che può e deve assumere una dimensione e una estensione maggiore.
Tra il 2009 e il 2017 il tessuto delle imprese femminili marchigiane si è ridotto di quasi il 10%, con perdite particolarmente elevate nell’agricoltura e nel commercio. Come per il complesso delle microimprese, siamo di fronte al venir meno di molte esperienze imprenditoriali e, quindi, di opportunità di forte realizzazione personale”.
Prosegue Del Medico: “C’è chi continua a pensare che l’8 marzo sia solo la giornata in cui si regala una mimosa o una scatola di cioccolatini, quando invece rappresenta l’occasione di ricordare le emarginazioni e le sopraffazioni di cui le donne sono storicamente vittime, per non dimenticare. Nonostante il contributo delle donne si sia rivelato fondamentale per la tenuta del sistema produttivo e sociale e per la creazione di posti di lavoro, oggi gli ostacoli per le donne che fanno impresa sono ancora legati all’eccessiva burocrazia, alle difficoltà di accesso al credito e di conciliazione tra gli impegni lavorativi e quelli relativi alla cura della famiglia. Sappiamo che la strada da percorrere è ancora lunga: dal gruppo Impresa Donna della CNA di Fermo buon 8 marzo a tutte voi”. •

About la redazione

Vedi anche

Il quotidiano “Avvenire” racconta la storia di Di Ruscio emigrante fermano ad Oslo

Luigi Di Ruscio partì da Fermo nel 1957 per Oslo, dove restò 54 anni fino …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: