Home » prima pagina » Il giorno inizia a Santa Marta

Il giorno inizia a Santa Marta

Stampa l articolo

Civitanova Marche: persona, famiglia, comunità e città.

Carissimi, Pace e Gioia nel Signore Risorto!
Con piacere partecipiamo all’iniziativa lanciata dal periodico La Voce delle Marche. Questo e un tempo “speciale”, non solo in negativo, e tantissimi sarebbero i motivi da segnalare, vorremmo condividere alcuni aspetti positivi che riguardano la nostra persona, famiglia, comunità e città.
– La mia persona. Era da tempo che avevo espresso il desiderio di poter partecipare alla messa del S. Padre a S. Marta senza mai riuscirci. Avevo utilizzato vie “lecite” come quella di poter accompagnare, a suo tempo, Don Nazzareno Orlandi in occasione del suo 63° anno di Sacerdozio e vie “illecite” utilizzando varie amicizie. Il tutto purtroppo senza esito. Oggi, a causa di questo evento, mia moglie ed io iniziamo la giornata alle ore 7 concelebrando con il S. Padre, evitando viaggi, attese e permessi vari. Seguiamo con gratitudine le iniziative in diretta collegandoci al sito della nostra Diocesi, le buone trasmissioni che edificano lo Spirito e la persona attraverso Sat2000 e sintonizzandoci con la Parrocchia di Medjugorje riviviamo alcuni momenti di preghiera
– La mia famiglia. Per quanto riguarda la nostra vita di coppia, non avendo figli naturali, ci relazionavamo con tantissimi amici, più o meno giovani, conosciuti nel tempo attraverso pellegrinaggi, vita parrocchiale e sociale. Oggi siamo loro vicini con i mezzi tecnologici, che, se ben utilizzati, sono una grande benedizione.
– La mia Comunità. Preghiera e Comunione Spirituale rafforzano le povertà che ci accompagnano nel vivere la comunione fraterna. Grazie al nostro Parroco don Piero, ci siamo attivati, con la disponibilità di alcuni volontari e scout, a servire, per quanto possibile, situazioni di solitudine, di povertà e scoraggiamento.
– La mia Città. Ridurre al minimo le “osservazioni critiche” e valorizzare l’impegno Politico, Sanitario e Sociale, nonché di Volontariato, dove ci sentiamo tutti fratelli e sorelle che navigano sulla stessa barca.
Consapevoli della gravità della situazione attuale, unitamente a tutta la Chiesa innalziamo la nostra “povera” preghiera per la salvezza delle anime, per un ritorno prossimo alla vita sociale e per quanti sono chiamati a decisioni delicate e importantissime.
Doveroso un grazie ai Sacerdoti, Medici e Operatori tutti, per il servizio che si rivela grande testimonianza di Carità.
Intercedente Maria, “Regina della Pace” supplichiamo la Pace, perchè, partendo dai nostri cuori, raggiunga quei popoli e quelle nazioni dove in molti “non hanno ancora conosciuto l’Amore di Dio“.
Sposa del Giusto Giuseppe prega con noi, su noi, per noi e per il mondo intero. •

Mario e Giovanna Elisei

About la redazione

Vedi anche

Madonna degli Splendori e lumi della ragione

Il gran tour di Alessandro Verri e la marchesa Margherita Sparapani Gentili: il loro racconto …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: