Home » la redazione (pagina 6)

la redazione

Verso il sacerdozio

L’accolito e il diacono sono anche ministeri laicali Un grande senso di gratitudine mi ha accompagnato nei giorni precedenti e successivi al 7 ottobre, quando sono stato istituito accolito da Monsignor Rocco Pennacchio al Duomo di Fermo. Un senso di gratitudine che nasce dalla consapevolezza dell’amore e dalla misericordia di Dio nei miei confronti. La settimana di preparazione che abbiamo …

Continua a leggere »

Per arrivare in alto occorre scendere il più in basso possibile

Sinodo 2018: i giovani, la fede e il discernimento vocazionale Mi chiedo se i giovani sono così lontani da Dio, come d’altronde lo ero io un tempo, proprio perché la fragilità e la povertà personali non sono più contemplate in questa società e nelle famiglie stesse. Oggi vorrei portare al Sinodo proprio questo! Voglio testimoniare che la fragilità non è …

Continua a leggere »

Il Pallio a Mons. Rocco: segno di martirio

L’omelia di mons. Emil Paul Tscherrig, Nunzio Apostolico in Italia Cara Eccellenza Mons. Rocco Pennacchio, Arcivescovo Metropolita di Fermo, Eccellentissimi Confratelli Vescovi, Cari sacerdoti, diaconi, consacrati e seminaristi, Autorità civili e militari, Fratelli e Sorelle in Cristo, Vi saluto cordialmente anche a nome del Santo Padre Francesco, che ho l’onore di rappresentare in questa nobile Nazione e che mi ha …

Continua a leggere »

Non siate preti zitelloni!

Papa Francesco continua ad esortare i presbiteri Essere prete vuol dire essere uomo. Papa Francesco ad un gruppo di giovani di Grenoble (17 settembre) ha detto: “Tu vuoi essere prete? Devi essere un uomo vero che va avanti”. “Mai rinnegare l’umanità. Che siano normali, perché il male che fa un sacerdote nevrotico è terribile!”. “Accompagnarli nella normalità: primo. Secondo: accompagnarli …

Continua a leggere »

Con-patire e con-risorgere

Accettare la sofferenza, la malattia e la vecchiaia L’Unzione degli infermi è, forse, tra i Sacramenti quello più temuto, ma anche il più “rispettato”, poiché riguarda un tempo dell’esistenza umana molto difficile. Spesso si evita di parlarne ed a volte ci si riduce a chiederlo negli ultimi istanti di vita, come se dopo tale Sacramento, dice Papa Francesco, arrivassero le …

Continua a leggere »

“Ho perso le parole”. La fatica di trovare le parole giuste

Confessione, penitenza, riconciliazione. Una scelta difficile Il sacramento della confessione non se la passa gran che bene. E tante sono le persone che propongono analisi e anche delle soluzioni … In genere, si fa riferimento a tre ordini di problemi. Prima di tutto, c’è una crisi della fede, che porta l’affievolimento del senso del peccato. È quasi ridotto ai minimi …

Continua a leggere »

Il quarto sacramento

C’era una volta la confessione. Un sacramento in evoluzione Non si può dire sia in forma smagliante, ma la sua è probabilmente una crisi di crescita. La pensa così il vaticanista Aldo Maria Valli, secondo il quale, nonostante le apparenze, la confessione “è tutt’altro che morta”. Riproposta con decisione da Papa Francesco come via di salvezza e di incontro con …

Continua a leggere »

Accettare il Padre che viene a trovarci in ogni segno sacramentale

La celebrazione può dirsi convivialità? Dipende. La vita tra le persone è comunitarietà nelle sue manifestazioni essenziali. L’umiltà vive con realismo i difetti delle persone. Il senso del peccato va ad ancorarsi alla speranza della vera vita. Convivialità è oltrepassare se stessi nella donatività, recuperando i valori della bontà, della riconciliazione, della condivisione fraterna dei doni. I fedeli partecipanti guardano …

Continua a leggere »