Home » prima pagina » I “Semi di comunità” in aiuto dei più fragili

I “Semi di comunità” in aiuto dei più fragili

Stampa l articolo

Report della Caritas Diocesana, da sempre impegnata a costruire concretamente una società più solidale sul territorio.

La Caritas Diocesana di Fermo, da sempre impegnata a costruire concretamente una società più solidale, sta promuovendo e realizzando, da tre anni a questa parte, con la Cooperativa sociale Tarassaco, il progetto Semi di Comunità.
Gli over 45 e 50, i giovani inoccupati, i precari, le donne, gli stranieri, i disabili, gli ex-detenuti e molte altre persone vulnerabili ed escluse dal mercato del lavoro sono i principali destinatari di questa campagna per l’inserimento sociale e lavorativo. Stimolare il senso di responsabilità, l’impegno attivo dei beneficiari e creare le condizioni di miglioramento della qualità di vita e la progressiva autonomia delle persone aiutate rappresentano gli obiettivi fondamentali del progetto.
Particolare attenzione è rivolta alle persone disoccupate over 45 e 50, alle donne sole o con figli e ai disabili.
Sono 19 i tirocini di inclusione sociale attivati per i soggetti in grave disagio, mentre per 14 detenuti ed ex-detenuti sono state sperimentate attività socialmente utili e di riparazione del danno.
Oltre ai tirocini 5 tirocini formativi avviati e le 18 assunzioni agevolate, sono state realizzate attività di supporto per percorsi di volontariato e di cittadinanza attiva ed è stata sviluppata una rete di collaborazione con gli Uffici dei Servizi Sociali, il Carcere di Fermo, l’UEPE Macerata, l’Ufficio SIL (Servizio Inserimento Lavoro), l’Ambito Sociale di Fermo, il Comune di Civitanova, il Tribunale di Macerata ed altri enti.
Ruolo fondamentale ricopre la cooperativa Tarassaco, partner co-gestore del progetto e soggetto facilitante per lo sviluppo e la promozione dei percorsi di inclusione.
Da sottolineare il coinvolgimento, anche economico, delle aziende che hanno ospitato i tirocini.
“Di solito si parla della luce che si vede in fondo al tunnel. Posso dire che il mio percorso in Caritas […] è stato una finestra spalancata sul mondo che non avevo mai considerato.” Queste sono le parole di F. B., ex-detenuto, dopo la sua esperienza con il progetto Semi di Comunità.
Il tema del disagio economico e psicologico legato alla mancanza di lavoro è, già da alcuni anni, all’attenzione della Caritas, dell’Ufficio Pastorale Sociale e del Lavoro e della Pastorale Giovanile grazie al progetto Policoro che affronta il problema della disoccupazione giovanile, attivando iniziative di formazione a una nuova cultura del lavoro, promuovendo e sostenendo l’imprenditorialità giovanile. •

Marta Andrenacci

Visualizza e scarica il report Caritas 2019 da questo link:
https://wp.me/p6m5Ic-2gt

About la redazione

Vedi anche

La spiritualità della Terra

A Penna San Giovanni convegno-evento dedicato alla Festa del Creato. Nuovi spunti di riflessione intorno …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: