Home » fermano » Un piccolo mondo ricco di grande vitalità

Un piccolo mondo ricco di grande vitalità

Stampa l articolo
A Curetta le persone sanno divertirsi. I momenti in cui ci si ritrova per festeggiare qualcosa sono tanti. Si va dalle cene di contrada al pranzo della festa di Santa Lucia, dai banchetti, frequenti negli ultimi anni, per festeggiare la vittoria alla Quintana, agli appuntamenti con sagre che ogni anno registrano un costante aumento di presenze. Insomma, a Curetta ci si ritrova spesso per mangiare bene e vivere momenti di festa organizzati con intelligenza e gestiti con grande efficienza. Agli appuntamenti classici ricordati si è aggiunto negli ultimi due anni il pranzo di Sant’Antonio. Dopo il ricordo delle Sue eroiche virtù nella celebrazione della Messa, e la benedizione del pane e dei calendari, ci si ritrova per il pranzo. Vi partecipano le persone più diverse: dal fedele all’allegro bestemmiatore, dall’astemio a chi non sa cosa sia un bicchiere d’acqua, dal prete a chi scambia il prete con uno sconosciuto venuto da fuori.
Il mondo è bello, si dice, perché è vario. E forse oggi uno dei miracoli che la religione è chiamata a compiere è quello di creare momenti in cui, nella spensieratezza e nell’allegria, le persone, ciascuna con il proprio modo di sentire e con la propria originalità, possano vivere momenti di incontro e di amicizia.
Questo, ritengo, sia il senso della poesia della giovane barista Manuela, con la quale anche Sant’Antonio, penso, sia perfettamente d’accordo. •

A pranzo con S. Antonio

di Manuela Stortoni

A la Cura c’è Sant’Antonio
Sembra proprio un pandemonio!
Me raccommanno non bestemmiete
Che a magnà ci sta lu prete!
Fóri negne ma è una scusa
Perché le ganasce non repusa,
De magnà è pieni li mmandì
E le panze e confie co lo vì!
Se ntuisce da li tóni ati
Li piatti vóti e li musi rrosciati!
Ma ogghì deve jì cuscì
Che sia Sant’Antonio in ogni dì!

About Gian Filippo Giustozzi

Vedi anche

Il danno e la beffa

Domattina andrò a votare, ma sarà un po’ controvoglia; e se un segno dovrò fare, …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: