Home » arte&cultura » Voce attenta alle emozioni in… versi

Voce attenta alle emozioni in… versi

Stampa l articolo

Sonia Trocchianesi Poetessa del Fermano.

Il modo di amare delle donne, il loro guardare alla vita, il modo con cui vivono le relazioni e il loro percepirsi in presenza o assenza di un vero e profondo significato d’amore, incide profondamente nel loro modo di essere.
Per Sonia l’attenzione alla natura, dal piccolo al macro, descritta e donata al lettore attraverso la parola poetica, non ha lo stesso senso e significato del comune parlare ma si eleva e si fa musicale.
Per lei, la Poesia è un luogo in cui affermarsi con il proprio sentirsi donna. Il suo stile è originale, pieno di immagini, una maniera di essere nella quale riconoscersi.
Nietzsche afferma: “La stessa parola amore significa in realtà due cose diverse per l’uomo e per la donna. Ciò che la donna intende per amore è abbastanza chiaro; non è solo la dedizione, è un dono totale del corpo e dell’anima, senza limitazione, senza nessun riguardo per qualsiasi cosa. È questa assenza di condizione che fa del suo amore la sua fede, la sola che abbia…”
Nelle rappresentazioni poetiche della Trocchianesi, le relazioni d’amore e con la bellezza dei paesaggi dei fiori, delle farfalle, non abdicano mai alla banalità dei sentimenti ma si fanno valore per agli altri. Così le stessa si descrive: “Scrivere è un tentativo di ripercorrermi. Soffermarmi sui respiri, quelli mancanti, per imprimerli sotto pelle. È con la scrittura che attraverso il tempo , le ansie in cui mi riconosco: fragile e determinata, timorosa e testarda. Sono tra le righe: in quello spazio sospeso dove l’emozione pullula…e si fa vita”.
Il simbolico femminile, di questa Poetessa è forte come la nostra bella terra marchigiana. È autentica e corrisponde alla propria identità di senso, di pensiero, senza maschere o finzioni letterarie. Le sue Poesie sono immediate e aperte, la loro peculiarità si è perfezionata e maturata nel corso degli anni. Scrive versi da quando frequentava le elementari per un proprio bisogno, unico modo di penetrare nelle proprie stanze buie. Ha partecipato a numerosi corsi di formazione migliorando il proprio stile, tra questi la Scuola di Cultura e Scrittura Poetica diretta dal Poeta Umberto Piersanti.
Ha partecipato a innumerevoli concorsi, facendosi apprezzare per la poesia in vernacolo, per alcuni racconti e per la poesia in lingua italiana. Riceve molti consensi di critica letteraria aggiudicandosi primi, secondi e terzi posti.
È la voce ufficiale degli sbandieratori della Cavalcata dell’Assunta negli anni che vanno dal 2016 al 2018, scrivendo anche i testi dell’evento.
Fa parte del Gruppo Pizzica del maestro Alessandro Moretti portando la poesia in tantissime piazze del fermano mentre i ballerini le danzano intorno. Pubblica nel 2013: Quaranta perle; nel 2015: Cento pezzi di cuore e recentemente, a febbraio 2020: Terzo tempo. •

About Stefania Pasquali

Stefania Pasquali nativa di Montefiore dell'Aso, trascorre quasi trent'anni nel Trentino Alto Adige. Ritorna però alla sua terra d'origine fonte e ispirazione di poesia e testi letterari. Inizia a scrivere da giovanissima e molte le pubblicazioni che hanno ottenuto consenso di pubblico e di critica. Docente in pensione, dedica il proprio tempo alla vocazione che da sempre coltiva: la scrittura di testi teatrali, ricerche storiche, poesie.

Vedi anche

Letteratura dell’esilio e dell’esodo

“L’esodo” La tragedia negata degli italiani d’Istria, Dalmazia e Venezia Giulia di Arrigo Petacco. “In …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: