Home » Giordano Trapasso

Giordano Trapasso

Cantieri aperti

La scorsa settimana con l’Arcivescovo abbiamo concluso il giro delle 9 Vicarie dove, dopo il Convegno diocesano del 30 Ottobre, abbiamo incontrato i membri degli Organismi di partecipazione parrocchiali e gli operatori pastorali che hanno voluto intervenire. A livello numerico le risposte delle Vicarie sono state diversificate; in tutto abbiamo incontrato circa 500 persone (risultano 481 schede riconsegnate alla fine …

Continua a leggere »

Ripartire con grinta e audacia

Dopo il convegno diocesano, il lavoro continua nelle periferie “È andata!”: in genere dopo eventi che chiedono una discreta organizzazione con annessa fatica, si è tentati di affermare quanto sopra, tirando un sospiro di sollievo. Siamo contenti di quello che abbiamo vissuto sabato 20 ottobre: un discreto convenire (eravamo più di seicento persone), un bel clima di ascolto, la presentazione …

Continua a leggere »

Ti basta la mia grazia

Inizia un tempo forte, l’Avvento. Inizia un nuovo Anno liturgico. Inizia un nuovo cammino per la nostra Chiesa locale con l’Arcivescovo Rocco. Forse ciò che siamo chiamati a cogliere in questo frangente della nostra vita di credenti e della storia della nostra Chiesa locale è proprio l’opera di Dio che fa nuove tutte le cose: crediamo realmente in questa novità …

Continua a leggere »

Il grembo della Chiesa

L’arcivescovo, scherzando, a volte ci ha ripetuto che un uomo, superati i quarant’anni, o ha un figlio o scrive un libro. Egli ha esercitato la sua fecondità di pastore anche lasciandoci questo testo dove si condensa la sua esperienza di presbitero, parroco, rettore del Seminario, Vescovo e padre nella fede. Richiamo alcuni aspetti salienti di questo testo. Il primo è …

Continua a leggere »

“Voce” data alla Parola

Cosa augurare a La Voce delle Marche per il suo decimo compleanno della nuova redazione? Ho ripensato al motivo per il quale mi sono appassionato, quando ero parroco di Morrovalle, a divulgare l’allora settimanale e a far parte del piccolo Comitato di Redazione. Mi è venuta in mente proprio questa immagine: una “voce” prestata alla Parola. La Parabola ci ricorda …

Continua a leggere »

Dire tanto… tanto per dire…

Quando le parole sono disconnesse dalla realtà. Questo tempo a volte vive un paradosso nell’uso e abuso delle parole: si omette l’essenziale dicendo l’inutile o l’inopportuno, si dice troppo non rispettando il necessario segreto o la riservatezza, si dice tanto per non dire nulla. Questo è il rischio che a volte corre anche la comunità cristiana, nella vita dei suoi …

Continua a leggere »

Umiltà, disinteresse, felicità

Molto attesa la visita di Papa Francesco al Convegno di Firenze: posta, di fatto al secondo giorno, ci si attendeva da essa un orientamento per il proseguo dell’esperienza. Del suo discorso in Cattedrale vorrei sottolineare tre passaggi per me molto importanti. Il primo è l’annuncio della misericordia come espressione del cuore stesso di Dio e cuore del kerygma stesso, come …

Continua a leggere »

La ricchezza della Teologia

Innanzitutto qualche numero. Quanti studenti ci sono in totale? Perché ben tre istituti? Che differenza c’è tra ITM, ISSR e SFT? In totale abbiamo oltre 160 studenti: 105 all’ITM, 15 all’ISSR, circa 40 alla Scuola di formazione teologica. L’ITM è il percorso accademico che conduce al conseguimento del baccalaureato, primo grado accademico nel percorso teologico. È il percorso di chi …

Continua a leggere »

Il racconto crea legami

“La gioia evangelizzatrice brilla sempre sullo sfondo di una memoria grata” (EG 13): così ci ricorda Papa Francesco nella sua ultima Esortazione Apostolica. Più volte ci ripetiamo l’urgenza di annunciare il Vangelo come se fosse la prima volta. Questo annuncio può farlo chi ha una memoria grata della sua esistenza, che oggi non può più essere data per scontata. Cosa …

Continua a leggere »

Una famiglia si alza e va’

Sabato 30 Novembre era la festa di S. Andrea Apostolo ma per distrazione, nella preghiera dell’Ufficio delle Letture, sono andato al brano patristico previsto per il sabato della XXXIV settimana del Tempo Ordinario, conclusione dell’Anno Liturgico. In particolare mi hanno incoraggiato queste parole di S. Agostino: “Cantiamo qui l’alleluia, mentre siamo ancora privi di sicurezza, per poterlo cantare un giorno …

Continua a leggere »