Home » arte&cultura (pagina 2)

arte&cultura

Capitani coraggiosi ai tempi del Covid

Giovani imprenditori marchigiani che sanno mettersi in gioco nonostante le difficoltà del momento. Se si vuole migliorare la qualità della propria vita è necessario fare scelte coraggiose e rimettersi in gioco, rimodellando e cambiando i propri comportamenti. Poco tempo prima che la profonda crisi socio-economica dovuta al Covid-19 colpisse il mondo intero, per alcune persone, specialmente giovani, il desiderio di …

Continua a leggere »

Il Natale nella poesia e nei canti religiosi

Alla scoperta dei versi di Tontodonati e Guido Gozzano sulla nascita di Gesù. Non c’è persona della mia generazione che non conosca o non sappia a memoria la poesia di Guido Gozzano, la Notte Santa: “Consolati, Maria, del tuo pellegrinare! / Siam giunti. Ecco Betlemme ornata di trofei. / Presso quell’osteria potremo riposare, / ché troppo stanco sono e troppa …

Continua a leggere »

La maschera e il volto

Leggere le poesie del maestro Pasquale Tocchetto al tempo del Coronavirus. Il maestro Pasquale Tocchetto dava alle stampe la silloge di poesie Spiragli di luce nel luglio del 2016, quando ancora si viveva nella normalità né ci affliggeva questa pandemia da Coronavirus, che sta fiaccando oltremodo la nostra volontà di resistere. Si possono intravedere, nonostante tutto, ancora dei semplici spiragli …

Continua a leggere »

La poetica esistenziale per aprirsi al mondo

La Poesia di Anna Maria Rita Daina va “controcorrente”. Una Poetessa dei nostri giorni Anna Maria Rita Daina, che si interroga e interroga il lettore sui grandi temi della vita. Può esserci una vita quasi del tutto serena? E gli sbalzi non calcolati del quotidiano e i problemi che s’ostinano e i conti col dolore che navigano verso riva dal …

Continua a leggere »

La spiritualità della Terra

A Penna San Giovanni convegno-evento dedicato alla Festa del Creato. Nuovi spunti di riflessione intorno all’enciclica ‘Fratelli Tutti’. Sabato 3 Ottobre il Papa ha firmato la nuova enciclica : “Fratelli tutti”, ad Assisi, per sottolineare come Francesco fu il primo a riscoprire la fratellanza evangelica tra tutti gli esseri viventi. «Fratelli tutti», scriveva San Francesco d’Assisi per rivolgersi a tutti …

Continua a leggere »

Voce attenta alle emozioni in… versi

Sonia Trocchianesi Poetessa del Fermano. Il modo di amare delle donne, il loro guardare alla vita, il modo con cui vivono le relazioni e il loro percepirsi in presenza o assenza di un vero e profondo significato d’amore, incide profondamente nel loro modo di essere. Per Sonia l’attenzione alla natura, dal piccolo al macro, descritta e donata al lettore attraverso …

Continua a leggere »

Letteratura dell’esilio e dell’esodo

“L’esodo” La tragedia negata degli italiani d’Istria, Dalmazia e Venezia Giulia di Arrigo Petacco. “In questa ricostruzione, lontana da ogni interpretazione ideologica, Arrigo Petacco racconta la storia di un lembo conteso della nostra patria, in cui la presenza di etnie diverse ha favorito, di volta in volta manifestazioni nazionalistiche, quasi sempre dettate dall’ideologia vincente”. Scrive l’autore in seconda pagina di …

Continua a leggere »

Restaurata la Madonna del latte

Cerimonia alla presenza del vescovo che ha piantato una noce come simbolo della nascita di una nuova vita. Il 12 settembre in contrada Madonna Manu’ o Madonna delle noci, si è svolto un evento molto importante presso la Chiesa omonima, risalente all’anno Mille: 38 mq di storica bellezza e un affresco restaurato di recente rappresentante la Madonna del latte. Il …

Continua a leggere »

Letteratura dell’esilio e dell’esodo

La rassegna, curata dal nostro giornale, continua con la lettura de “Bora Istria, il vento dell’esilio” di di Anna Maria Mori e Nelida Milani. Il libro, Bora Istria, il vento dell’esilio, di Anna Maria Mori e Nelida Milani, pubblicato nel 2018 da Marsilio Editore per la collana Specchi, è un testo ricco di memorie, ricordi, aneddoti e riflessioni. Leggendolo, scrive …

Continua a leggere »

Siware, il viaggio di Osas

Emigranti ed emigrazione. “Osas è un ragazzo nato nel villaggio di Esan in Nigeria. Una notte d’estate all’insaputa dei suoi genitori decide di partire. Una voce interiore lo spinge ad intraprendere il viaggio della vita. Sarà un lungo viaggio che lo porterà ad affrontare esperienze forti che mai avrebbe immaginato. Finalmente approda in Italia nel 2015, per poi giungere nelle …

Continua a leggere »