Home » arte&cultura (pagina 20)

arte&cultura

Al capezzale del padre

Ti affacci per l’ultima volta alla casa d’infanzia e ti accorgi che c’è un segmento (una linea retta?…) che congiunge questo punto indistinto della vita con il suo esito. Un’ipotenusa la cui altezza sono le vette raggiunte faticosamente, e la base la proiezione ortogonale di questo esistere. La natura arcana mostra il suo volto ora arcigno ora benevolo,  un tiepido …

Continua a leggere »

Summa injuria

Barboncino all’asta per pagare un debito È vero che ormai siamo ridotti all’osso; che ci hanno tolto dalle tasche tutto, rubato e commesso abominii di ogni sorta; che i boiardi di Stato intascano vitalizi d’oro e noi diventiamo sempre più poveri; ed è pure vero (e obiettivamente giusto) che esiste il diritto del creditore a rifarsi sul debitore moroso: verità …

Continua a leggere »

Oltre lo scimmione: micro-analisi del Festival di Sanremo

Il futuro dei talent scout: novità o tradizione?  “Ha vinto la canzone dello scimmione”. È, questo, un passaggio del dialogo tra alcune signore un po’ attempate che stamattina si stavano incontrando per il cappuccio&brioche domenicale. In realtà, si dovrebbe dire “con lo” scimmione e non “dello” scimmione, ma questo non è tempo per sottilizzare a livello grammaticale e stilistico, giacché …

Continua a leggere »

Artigiani di ceramica

Montottone: profumo di terra, aria buona, silenzio, pace Foschia azzurrina lungo la valle dell’Ete vivo. È presto perché il sole s’impadronisca del mattino. Timido accenno di primavera. Il fiume ha fatto danni. L’erosione è ben visibile. Coprire a piedi un tratto sino alla «Madonna delle Cataste» di Ponzano di Fermo è impresa ardua. Le auto volano. Sentieri non ce n’è. …

Continua a leggere »

Don Luigi Sturzo: da Caltagirone a Roma

Fermo: presentato il libro di Catini alla Camera di Commercio 70anni fa: il 5 settembre del 1946, don Luigi Sturzo tornava in Italia dopo l’esilio statunitense. Il Fascismo era caduto, l’Italia aveva votato per la Repubblica. Il prete di Caltagirone, fondatore nel 1919 del Partito Popolare Italiano, poteva rimettere piede nel suo Paese senza pericoli per la sua vita. L’uomo …

Continua a leggere »

Dalla parte degli ultimi

Don Lorenzo Milani a cinquant’anni dalla morte La breve biografia di don Lorenzo Milani è molto semplice. Un primo periodo, che si snoda tra Firenze e Milano (1923- 1943), lo vive in famiglia. Il secondo lo trascorre in tre diversi luoghi della Toscana: il seminario del Cestello, a Firenze (1943- 1947), nella parrocchia di San Donato nel comune di Calenzano …

Continua a leggere »

RITRATTI: Barbara Marcozzi

Campofilone: da calciatrice a conduttrice di un’azienda di pasta La guardo e penso: è un giunco, che si flette ma è pieno d’energia. Barbara Marcozzi non ama i riflettori. Lavoro, famiglia, nipoti: questa la sua vita. Poi, approfondendo si apre un mondo. Barbara è stata una mezzofondista, un’atleta che ha fatto agonismo. Le piaceva. Poteva essere una prospettiva. Poi, un …

Continua a leggere »

“Orario di visita” poesie di Gianni Marcantoni

Ad una prima lettura delle poesie di Gianni Marcantoni contenute nel suo ultimo libro, emergono una sorta di emozioni legate ai temi del “dolore” e delle “illusioni disilluse”. Un sottile pianto dell’anima che guarda alla vita. Se me ne avesse parlato quando ho avuto l’opportunità di conoscerlo casualmente una sera di tardo autunno, mi sarebbe parso un gesto affrettato. È …

Continua a leggere »