Recent Posts

Nel deserto una strada aprirò

RUBRICA: Teologia viva… per discernere i segni dei tempi a cura dell’Istituto Teologico Marchigiano Un’immagine biblica che definisce il tempo quaresimale è certamente quella del deserto. Abbiamo chiesto a don Marco Di Giorgio, docente di Sacra Scrittura presso l’Istituto Teologio Marchigiano, una riflessione sul deserto, che in modo particolare stiamo sperimentando in questo tempo di pandemia. Il deserto appare in …

Continua a leggere »

Colmo di luce

Mc 9, 2-10 “È bello per noi stare qui”. Sostare sul monte è respirare bellezza e sicurezza, accanto al Signore, felici e “beati” in quest’angolo di Paradiso: chi non lo avrebbe desiderato? Ed invece siamo sollecitati a scendere a valle, nella vita di tutti i giorni alla quale sfuggiamo, tentati sempre di stare sopra i problemi. Il Signore invece c’invita …

Continua a leggere »

San Giuseppe: la tenerezza, il silenzio e l’accoglienza con cuore di padre

Papa Francesco indice un anno speciale dedicato al Santo che si concluderà l’8 dicembre 2021. Papa Francesco lo scorso 8 dicembre 2020, a 150 anni dal decreto Quaemadmodum Deus, con il quale il beato Pio IX dichiarò S. Giuseppe patrono della Chiesa cattolica, giorno dell’Immacolata concezione di Maria sua sposa, ha indetto un anno speciale di S. Giuseppe, fino all’8 …

Continua a leggere »

Con autorevolezza: “Taci!”

Mc 1, 21-28 L’uomo ha nostalgia d’incisivi segni ed incontri. L’uomo impuro del vangelo “grida” appunto questa nostalgia, pur essendo nella Sinagoga; l’impurità di dottrine spacciate per “leggi di Dio” lo separa- lacerandolo- dal vero incontro, quello con Dio. “Taci, esci da lui”: uno sfratto da un’abusiva abitazione! “Siamo tempio dello Spirito Santo” (1Cor 6,19-20) “Homo vivens, gloria Dei” diceva …

Continua a leggere »

Gesù, toccato dalla compassione!

Gesù è toccato nel profondo alla vista del lebbroso che gli corre incontro. La compassione è il progressivo dilatarsi di uno spazio per l’altro: il contatto è il naturale incontro di quello spazio dove si genera vita, la vita che non può sopportare lo strazio di quel fratello che cerca contatti, speranza, che è lacerato dentro perché la sua è …

Continua a leggere »

Il vescovo, il battesimo e l’unità dei cristiani

Nel 2016, a Lund (Svezia), il 31 ottobre Papa Francesco ha commemorato con i rappresentanti della Federazione Luterana Mondiale due eventi: i 50 anni del dialogo internazionale cattolico-luterano, iniziato ufficialmente all’indomani della conclusione del Concilio Ecumenico Vaticano II (8 dicembre 1965), e i 500 anni della Riforma (31 ottobre 1517 – 31 ottobre 2017). Proprio in quella stessa città nel …

Continua a leggere »

Il vaccino del cuore? La cura del prossimo

Nell’ultima Enciclica Fratelli Tutti, papa Francesco pone la parabola del buon Samaritano come «icona illuminante» capace di discernere il nostro agire e di rappresentare, allo stesso tempo, un importante modello sociale e civile per la ricostruzione di una rinnovata vita sociale e personale. Nell’agire caritatevole del buon Samaritano, il pontefice ritrova alcuni movimenti esistenziali necessari per dare vita ad un …

Continua a leggere »

Un cuore ed un grembo

Lc 1, 34-38 “Dove abita Dio? Dio abita dove lo si fa entrare.” (M. Buber) La Vergine Maria lo ha fatto entrare col suo fiat, segnando il principio di una nuova creazione, il primo passo di una storia abitata dalla presenza di Dio che passa appunto attraverso il cuore ed il grembo di una ragazzina sconosciuta che con semplicità disarmante …

Continua a leggere »

Un grido nella speranza

Gv 1, 6-8.19-28 “Venne un uomo mandato da Dio. Il suo nome, Giovanni”. Un uomo di nome Giovanni, senza alcuna qualifica di appartenenza sociale o religiosa. presentato in modo spoglio, del quale importa solo dire che è “inviato da Dio” e, subito dopo, “testimone “ dalla forte fede. Egli è la voce che grida nel deserto delle nostre aridità, della …

Continua a leggere »

Il Re dell’Amore

Solennità di Cristo Re Il Re dei re si siede sul trono quando scende per farsi uno di noi, quando muore sulla croce per perdonare i nostri peccati e quando risorge per fare di tutti gli uomini l’unica famiglia di Dio. Il re è il servo dell’uomo: su di lui si china e lo cura con amore. È Dio stesso …

Continua a leggere »

Nei giorni del buio una luce: il messale

Quale contributo può offrire l’introduzione del nuovo messale per la celebrazione eucaristica con la pandemia in corso. Desideriamo iniziare un dialogo del nostro Istituto Teologico Marchigiano con i lettori su temi di attualità teologica, che interpellano il nostro cammino di Chiesa. Iniziamo con il Professor don Giovanni Frausini che ringraziamo per il suo prezioso contributo. Parlare in questo tempo di …

Continua a leggere »

Gli invisibili del bello

Lavoratori dello spettacolo, dello sport e del turismo in difficoltà per le misure anti-covid. “Sentinella, quanto resta della notte?” (Is 21,11) Non prenderti pensiero! Non intendo entrare nei meandri biblici o teologici del profeta Isaia! Mi è venuta in mente questa citazione pensando, di buon mattino prima delle luci dell’alba, alla notte ormai trascorsa. Più che su Isaia, emergono alcune …

Continua a leggere »